Pranzo di Pasqua sulle Dolomiti Bellunesi. Scopri il menù.

Pubblicato in Eventi e novità

Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi... è vero, il detto recita proprio così. In ogni caso sia che veniate con la vostra famiglia al gran completo, oppure in compagnia dei vostri migliori amici, anche quest'anno abbiamo pensato di accogliervi con un menù genuino, sfizioso e carico di gusti invitanti, che interpreta al meglio i piatti tipici della cucina italiana in chiave moderna, con sapori unici capaci di soddisfare anche i palati più esigenti e raffinati. 

Un momento conviviale unico e memorabile da trascorrere in dolce compagnia in una location esclusiva situata all'ingresso del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi.

Scarica il menù del Pranzo di Pasqua 2019 e prenota subito il tuo tavolo telefonando al 328 754 2227.

 

 

Leggi tutto...

Gli spaghetti al pomodoro, un must della cucina italiana.

Pubblicato in Eventi e novità

Uno dei piatti tipici della tradizione culinaria italiana è la pasta al pomodoro. Semplice, facile e veloce da preparare, riesce a mettere d'accordo (almeno a tavola) genitori e figli. Ma dove nasce la pasta? E qual'è la storia di questo celebre piatto?

L'origine storica della pasta.

La pasta è un'alimento molto antico che risale agli Etruschi, che la consumavano già nel I millennio a.C. Ma è grazie ai romani che l'usanza di consumare pasta divenne un'abitudine comune, anche se si trattava per lo più di pasta fresca, preparata e mangiata immediatamente. Successivamente, furono le popolazioni orientali a diffondere in Occidente la pasta essiccata, che fu subito apprezzata anche nel nostro Paese. 

Una delle prime attestazioni storiche riferite ai moderni spaghetti risale al 1154, quando il geografo arabo Edrisi menzionava in un suo libro di ricette "una pasta a forma di lunghi fili arrotondati ( la Triyah), che veniva preparata a Trabia. un paese distante una trentina di chilometri da Palermo, che veniva smerciata in tutto il Mediterraneo e non solo.

L'unione della pasta con la salsa di pomodoro è avvenuta molto più di recente, dato che questo prezioso alimento arrivò in Europa nel '500, anche se inizialmente fu sfruttato solo come pianta ornamentale, in quanto considerato nocivo e di difficile digestione.

Forse oggi non tutti sanno che per molti secoli, la pasta ebbe come unico condimento quello della tradizione medioevale, che prevedeva l'aggiunta di olio, formaggio e burro.

Solo alla fine del 1600, quando la fame iniziò ad affliggere intere popolazioni, si incominciò a lavorare il pomodoro per estrarne la sua polpa. Da allora, la passata di pomodoro entrò nella cucina europea per accompagnare la carne, dando origine ad un'altro must italiano: il ragù alla bolognese.

Secondo quanto emerge da recenti studi e ricerche storiche, sembra risalire ai primi del 1700 un'immagine di un presepe oggi conservato nella Reggia di Caserta, nella quale si vedono due contadini consumare spaghetti colorati di rosso, mentre la prima notizia ufficiale che ci giunge della pasta al pomodoro risale al 1839, in un libro di cucina scritto da Ippolito Cavalcanti. 

E' proprio da questa data che si diffuse in tutta la Penisola l'uso della salsa per condire la pasta, mentre con l'avvento del XIX secolo, gli spaghetti al pomodoro divennero uno dei piatti simbolo del Made in Italy in tutto il mondo. 

 

 

Leggi tutto...

Gli italiani a tavola: quaranta minuti per cucinare, mezz'ora per mangiare.

Pubblicato in Eventi e novità

Gli italiani sono sempre di corsa e, per questo, hanno i minuti contati per cucinare e mangiare. Secondo una ricerca della Federazione Italiana Pubblici Esercizi (FIPE), nel nostro Paese si dedicano appena 37 minuti al giorno per la preparazione dei pasti in casa, rimanendo seduti a tavola solamente per circa mezz'ora. 

In pausa pranzo si tende a cucinare sempre meno (solo 1 italiano su 3 si dedica a quest'attività giornaliera) mentre per la cena la percentuale aumenta arrivando al 53%.

Per contro, i ristoranti continuano ad essere considerati un importante strumento per la salvaguardia della cucina Made in Italy, dell'identità culturale e alimentare e, soprattutto, della collettività. Mangiare fuori casa per l'85% dei soggetti intervistati rappresenta un'importante occasione per riscoprire anche il prezioso valore del tempo. 

Gli italiani sono molto abitudinari nell'orario di consumazione dei pasti che vengono vissuti come un piacevole momento di relax dal 44,6% delle persone che, per la quasi totalità, li vive ancora come un'occasione speciale per riunire la famiglia a tavola

Il legame con le tradizioni culinarie si mantiene costante: il 75% tramanda di generazione in generazione i piatti tipici di famiglia, mentre il 41% dichiara di porre maggiore attenzione alle ricette che prepara o alla provenienza e qualità degli ingredienti che sceglie di utilizzare nella preparazione di piatti per i propri figli.

Ma il tempo a disposizione è davvero risicato anche per il reperimento delle provviste alimentari, tant'è che il 48,6% di coloro che fanno la spesa dedicano mediamente agli acquisti da una a due ore alla settimana, scegliendo di riporre nel carrello pochi prodotti alla volta, preferibilmente di origine biologica e/o a chilometro zero e rispettosi dell'ambiente.

La costante attenzione agli aspetti legati alla sostenibilità è confermata anche dalla propensione a limitare lo spreco alimentare, attraverso la conservazione e il recupero degli alimenti stessi. Analizzando infine il legame culturale che gli italiani hanno nei confronti del cibo, ancora una volta la tradizione batte l'innovazione: il 64% del campione dei soggetti intervistati si definisce conservatore nella preparazione degli alimenti in cucina, mentre il 35% è orientato alla sperimentazione di nuovi piatti. In ogni caso per il 95% dei nostri connazionali il cibo è uno dei veicoli che fanno emergere e aiutano a tramandare la tradizione di una popolazione. 

 

Leggi tutto...

Le nostre Pizze

Pubblicato in Ristorante al Cortile

La pizza è l'alimento principe della dieta mediterranea divenuta oggi un must della cucina italiana, sempre più conosciuta, apprezzata ed imitata nel resto del mondo. 

"Al Cortile" Ristorante & Grill House è la location ideale per gustare una pizza preparata nel pieno rispetto della tradizione gastronomica italiana, lievitata alla perfezione, cotta al punto giusto, farcita con ingredienti di stagione freschi e genuini, per realizzare un'inedita armonia di gusti e sapori unici al palato.

Il nostro menù propone un'ampia varietà di pizze preparate ponendo massima attenzione ad ogni dettaglio: dalla scelta di un impasto a lunga lievitazione realizzato con un mix di farine speciali, all'utilizzo di prodotti di alta qualità.

Nel nostro locale cerchiamo di proporre un approccio alla cucina d'autore reinterpretando uno dei piatti tipici della gastronomia italiana, offrendo un prodotto più da ristorazione che da vera e propria pizzeria, attraverso la riscoperta dei veri gusti e sapori del territorio montano delle Dolomiti Bellunesi, patrimonio UNESCO.

Tutte le nostre pizze sono anche d'asporto: NON facciamo consegne a domicilio, ma potete ordinare e ritirare le vostre pizze preferite contattandoci al 328 754 2227.

Dalle pizze tradizionali a quelle più elaborate, fatevi travolgere dal gusto speciale della nostra fragrante e verace "Pizza delle Dolomiti". 

 

 

 

 

 

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS