Fico Eataly World: il nuovo parco agroalimentare più grande del mondo.

Pubblicato in Eventi e novità

Fico Eataly World il nuovo parco agroalimentare più grande del mondo, nasce per parlare del cibo mettendo in evidenza tutta la filiera del food: agricoltura, allevamento, vita contadina, trasformazione, per poi arrivare alla vendita e alla ristorazione.

Aperto dal 15 novembre 2017 a Bologna, Fico nasce negli ex spazi del Centro Agroalimentare di Bologna ed è una prova concreta di collaborazione efficace tra pubblico e privato, nato da un'idea di Andrea Segrè e Alessandro Bonfiglioli, che unisce la tradizione enogastronomica del nostro Paese all'innovazione e alla ricerca di tutto quanto ruota attorno alla galassia del food & beverage

Non solo tutela e valorizzazione di tradizione e sostenibilità agroalimentare, il nuovo parco agroalimentare più grande al mondo è anche business e turismo, oltre ad un luogo d'incontri, convegni e congressi che crea nuova occupazione. Ma non è finita qui, Fico è anche un importante centro di formazione e di conoscenza per milioni di persone.

Tutti i più autorevoli addetti al settore ribadiscono che Fico rappresenti un mix tra Expo, Eataly e Disneyworld. Di Expo conserva l'attenzione ai temi dell'agricoltura, dell'allevamento e della sostenibilità che si traducono in due ettari di terreni coltivati e stalle con presenza di oltre 200 tipologie di animali e duemila cultivar, ma anche la componente educativa e didattica con trenta proposte di eventi e oltre cinquanta corsi al giorno per adulti e bambini; di Eataly propone l'enorme varietà di prodotti alimentari in vendita e di punto ristoro, oltre alle quaranta fabbriche contadine, luoghi in cui le aziende non solo vendono e somministrano ma anche producono con impianti veri e propri; di Disneyworld l'aspetto più ludico e ricreativo con sei giostre multimediali, spazi tematici interattivi dedicati al rapporto dell'uomo con il fuoco, gli animali, la terra, il mare, la bottiglia e il futuro, oltre a diversi campi per praticare sport. Gli otto ettari al coperto possono essere percorsi interamente a piedi oppure a bordo di biciclette, che si possono noleggiare gratuitamente in loco.

Certamente le cose da fare a Fico non mancano sia per i bambini che per gli adulti, desiderosi sempre più di osservare, ascoltare, mangiare cibi salutari e di alta qualità, acquistare e divertirsi, apprezzando l'unica vera protagonista del parco: l'Italia con la sua ricca biodiversità, i suoi territori, la sua cultura. 

Link di approfondimento:

https://www.eatalyworld.it/it/

Alla scoperta di Fico Eataly World: https://www.youtube.com/watch?v=gcfiNmqUFW0

 

 

Leggi tutto...

Il 2018 sarà l'anno del cibo italiano.

Pubblicato in Eventi e novità

Il 2018 sarà l'anno del cibo italiano. La proclamazione ufficiale è avvenuta in occasione della presentazione del protocollo d'intesa tra Coldiretti e il Ministero dei Beni Culturali e del turismo Dario Franceschini. 

Sarà un'occasione per promuovere e valorizzare le eccellenze gastronomiche Made in Italy che contribuirà a rafforzare ulteriormente l'immagine del nostro Paese nel mondo.

Il protocollo Mibact - Coldiretti prevederà il coinvolgimento attivo degli imprenditori agricoli le cui strutture sono legate ad attività di ricerca archeologica, con l'intento di promuovere una conoscenza delle testimonianze storiche venute in luce e del territorio, andando ad individuare adeguate forme di valorizzazione dei rinvenimenti intervenuti.

Oltre a questo, verrà portata condotta una intensa attività di mappatura e di monitoraggio delle aree agricole di interesse culturale, paesaggistico, storico e archeologico.

Il protocollo prevede anche l'utilizzo dei prodotti agricoli e agroalimentari tipici locali nell'ambito della ristorazione collettiva. Verranno realizzati anche nuovi percorsi turistici e didattici per far conoscere ai tanti turisti italiani e stranieri mete turistiche legate a produzioni agroalimentari tipiche e storicamente radicate nella tradizione culinaria italiana, sostenendo e promuovendo il turismo agroalimentare.

Grazie ad EXPO 2015 Milano l'Italia ha potuto rafforzare la promozione della cultura del cibo, inteso come strumento di democrazia e di uguaglianza, come chiave per la tutela della biodiversità e lo sviluppo sostenibile del nostro Pianeta. Dedicare il 2018 al cibo Made in Italy significa mettere in risalto parole chiave come qualità, eccellenza e sicurezza che rendono davvero unici i nostri prodotti. Significa valorizzare il lavoro di migliaia di agricoltori, allevatori, pescatori, artigiani e produttori agricoli. 

Il mondo ha fame d'Italia. A confermarlo sono i dati dell'export in continua crescita, che ha ormai superato i 38 miliardi di euro, e i risultati molto positivi ottenuti dalla prima edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, promossa in collaborazione con il Ministero degli Esteri e le Ambasciate di più di cento Paesi che hanno risposto con entusiasmo a questa iniziativa. 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS