L'alcol accorcia la vita: bere meno per vivere di più.

(0 Voti)

L'abuso di alcol accorcia la vita. Ma di quanto? Un team internazionale di ricercatori ha pubblicato in questi giorni uno studio sulla rivista Lancet, cercando di rispondere proprio a questa domanda: uno - due anni di vita in meno per chi consuma mediamente 200 - 350 grammi di alcol alla settimana, quattro - cinque anni per chi va oltre i 350 grammi settimanali. 

Secondo questa ricerca gli effetti negativi per la longevità inizierebbero a comparire già quando il consumo settimanale di bevande alcoliche supera i 100 grammi. Un'assunzione di alcol più del dovuto, incide fortemente anche sulla salute umana e sulla qualità della vita in generale: l'eccesso di alcol aumenta il rischio di ictus del 14%, di ipertensione del 24%, di problemi al cuore del 9% e di aneurisma del 15%. 

Gli autori di questa indagine hanno messo a confronto la salute e le abitudini legate al consumo di sostanze alcoliche di bevitori abituali in 19 pesi, costruendo un modello scientifico in grado di calcolare quanta vita si può perdere se non si cambiano le proprie abitudini personali. Gli effetti concreti si vedono già a partire da 5 - 10 drink a settimana che riducono la vita di ben sei mesi. 

Questo studio fornisce una chiara evidenza a supporto della necessità di abbassare i limiti del consumo di alcolici in molti paesi del mondo. Per quanto concerne l'Italia, le attuali linee guida sul consumo di alcol raccomandano di non superare gli 84 grammi settimanali per le donne, e i 168 grammi per i maschi adulti.