Come apparecchiare la tavola di Pasqua.

(0 Voti)

Come per tutte le Feste che prevedono un pranzo, apparecchiare la tavola di Pasqua in modo da renderla assolutamente speciale alla vista, è importante almeno quanto studiare ricette adatte e gradite ai commensali.

L'occhio vuole, anzi, esige la sua parte, e questo concetto è valido anche per l'estetica dell'apparecchiatura, oltre che per quella delle pietanze. 

Decorare la tavola per il pranzo di Pasqua non è, però, un'operazione difficile, al contrario, proprio come per il Natale, sarà sufficiente utilizzare in modo armonioso i colori e arricchire il tutto con qualche simbolo tipicamente pasquale.

A nostro avviso, poichè questa importante ricorrenza religiosa cade nel pieno fulgore della primavera, non c'è niente di meglio che approfittare proprio della natura che si risveglia per trarre spunti ed idee divertenti su come creare una tavola che lasci tutti a bocca aperta.

Vediamo qualche suggerimento in merito!

Il Centrotavola Pasquale.

Il Centrotavola di Pasqua si può realizzare in tanti modi, ci si può affidare ad esempio alla frutta e ai fiori, se vogliamo seguire il tema primaverile, ma possiamo orientarci anche su un centrotavola più tradizionale e quindi optare per una composizione fatta con gli ovetti di Pasqua o con simpatici coniglietti in ceramica.

Naturalmente il centrotavola deve essere in colori allegri e vivaci, come del resto vuole questa ricorrenza. Il centrotavola di ispirazione pasquale, può essere ad esempio costituito da un coniglietto bianco in ceramica, attorniato da ovetti e, se siamo veramente golosi, persino un coniglietto di cioccolata.

I segnaposto.

Una prima idea che vi diamo è di scegliere un'apparecchiatura che sia in tema con la Pasqua, quindi possiamo usare delle uova colorate come segnaposto, oppure dei piccoli pupazzetti a forma di pulcino o coniglietto.

Se invece preferiamo una tavola più primaverile possiamo affidarci ai fiori e ai rametti di ciliegio freschi, tipici della bella stagione.

Un mazzetto accanto al piatto di ciascuno e poi un bel centrotavola con tanti colorati fiori!

La tavola di Pasqua elegante.

Una tavola di Pasqua elegante è quella dallo stile classico; tovaglia bianca, bicchieri trasparenti in cristallo, posate rigorosamente ordinate come vuole il galateo. 

Il tovagliolo deve essere piegato nel piatto o sotto le posate stesse che dovrebbero essere in argento.

Anche la posata da dessert dovrebbe essere ordinatamente sistemata sulla tavola, praticamente fra il piatto e il bicchiere. 

Non andrebbero utilizzate bottiglie, ma tanto il vino che l'acqua dovrebbero essere serviti in caraffe trasparenti.

La tavola di Pasqua per i vostri bambini.

Scegliete per loro tante decorazioni! In tema pasquale, vi consigliamo coniglietti di cioccolato qua e là, ovetti colorati, piccoli pulcini e candide gallinelle, nidi realizzati con della paglietta da pacco e fiori, anche di carta, se siete bravi a realizzarli.

Colori accesi o pastello per i tovaglioli, e poichè, si sa, i bambini amano fare qualche pasticcio a tavola, usate pure i piatti e i bicchieri di plastica, purchè siano colorati e, perchè no, tutti diversi gli uni dagli altri. 

Le tovaglie Pasquali fai da te.

La tovaglia va benissimo bianca, magari in un tessuto dalla trama un po' grezza. Su questa base possiamo aggiungere delle decorazioni realizzate a mano, dei piccoli ricami particolari, oppure la stoffa si può dipingere con semplici disegni floreali.

La tovaglia può anche essere decorata ricorrendo a delle decorazioni fai da te provvisorie, ovvero delle applicazioni di stoffa che possono essere tolte una volta terminato il loro utilizzo.

Gli oggetti immancabili sulla tavola di Pasqua.

Sono tre gli oggetti imprescindibili per apparecchiare la tavola di un pranzo informale o comunque più elegante:

  • la brocca per l'acqua: in cristallo, vetro decorato oppure, perchè no, in argento per una tavola formale. Una o anche più d'una, la brocca d'acqua donerà quel tocco chic e retrò alla vostra tavola di Pasqua.
  • I sottopiatti: osate con dei sottopiatti colorati ed eccentrici oppure con sottopiatti bianchi, meglio ancora in vetro per adattarli ad ogni genere di mise en place. L'ideale è scegliere dei sottopiatti dello stesso materiale dei piatti utilizzati.
  • Piattino del pane: in argento per una tavola formale e raffinata, oppure in ceramica bianca per una tavola in stile shabby chic.